Fisiogea S.r.l. - Via Francesco Bocchi, 29 - 45011 Adria (RO)
P.I. e C.F. 01497990299 

Contattaci

Telefono: 0426.22330

Mobile: 334.3676676

Intervento al Ginocchio L.C.A.

02/03/2018

Prima Fase

La Riabilitazione post-intervento di ricostruzione del LCA riveste un ruolo molto importante e va iniziata, spesso e comunque sempre su indicazione del chirurgo, fin da subito nelle prime ore dell'immediato post operatorio.

La riabilitazione comprende non solo gli esercizi per il recupero articolare ma anche e soprattutto l'educazione del paziente alla corretta gestione del ginocchio nelle diverse attività della vita quotidiana.

Il ginocchio, a seconda della scelta del chirurgo, può venir protetto o meno da una ginocchiera articolata, fissata in completa estensione o con un range articolare tra 0° e 90°.

Per la deambulazione vengono prescritte le stampelle(canadesi), i tempi di utilizzo dipendono dalle indicazioni del chirurgo, dalla capacità di controllo muscolare dell'arto operato e dall'utilizzo o meno della ginocchiera.

E' fondamentale recuperare fin da subito la completa estensione del ginocchio al fine di ottenere il prerequisito fondamentale per un cammino corretto e per evitare l'insorgenza di rigidità articolari. Il recupero della flessione deve anch'esso essere iniziato fin da subito, un recupero dei primi 90° si ottiene abbastanza velocemente.

Gli Obiettivi della 1° fase (prime dieci sedute di riabilitazione) sono il recupero della range articolare passivo e attivo assistito, raggiungimento precoce e mantenimento dell'estensione completa, recupero progressivo della flessione, rieducazione al passo con educazione all'utilizzo delle canadesi, progressivo svezzamento della ginocchiera e canadesi, riduzione dello stato infiammatorio, del dolore e del gonfiore con linfodrenaggio o massaggio manuale, TECARterapia manuale, Laser Yag, interferenziali etc etc..).

Nella Seconda Fase  in assenza di complicanze o diverse indicazioni il paziente è in grado di camminare autonomamente ed è completamente svezzato dalla necessità di canadesi e ginocchiera. Vengono riprese le più semplici attività della vita quotidiana, senza sovraccaricare il ginocchio. Oltre al cammino viene rieducato il gesto del salire e scendere le scale. Gli esercizi proposti in questa fase hanno l'obiettivo di recuperare l'articolarità.

Gli Obiettivi della 2° fase (seconde 10 sedute di riabilitazione) sono la gestione e risoluzione dell'eventuale dolore o gonfiore residuo, la correzione alla deambulazione senza ausili e senza ginocchiera, il recupero articolare completo in flesso-estensione, aumento progressivo della forza muscolare, aumento del controllo propriocettivo, progressivo aumento dei tempi in carico e di stazione eretta e graduale ripresa delle attività della vita quotidiana e lavorativa.

Consigli per chi farà poi attività sportiva:

Per intraprendere questa fase successiva è necessario raggiungere dei prerequisiti fondamentali; articolarità completa, buon tono muscolare, assenza di gonfiore e dolore, ottimo controllo neuro-muscolare nelle attività già proposte.

Gli obiettivi del Fisioterapista in questa fase saranno quelli di introdurre dei gesti a basso e medio impatto, che necessitano di una cinematica il più corretta possibile con il supporto di una muscolatura adeguata.Progressivamente negli esercizi verrà introdotta la velocità nelle sue componenti più semplici, per esercitare la capacità di controllo dell'arto inferiore in un contesto sempre più vicino alla richiesta sportiva.

 

 

Please reload

Post Recenti

18/10/2019

Please reload

Archive
Please reload

Cerca con Tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square